“Blackie”: tutto sulla chitarra di Eric Clapton

Eric Clapton – Life in 12 Bars, ti aspetta al cinema il 26, 27 e 28 febbraio per un imperdibile documentario evento sul mito indiscusso del rock. Un’occasione irripetibile per gli appassionati, che potranno sapere tutto su Blackie, la chitarra preferita da Clapton.

ERIC L’ARTIGIANO

Fino al 1970 Eric Clapton utilizza Brownie, una Fender Stratocaster dalle tonalità nere e marroni, con la quale incide il suo primo album da solista. Decide poi di acquistare altre sei Stratocaster degli anni ’50 per poche centinaia di dollari, intenzionato a smontarne le parti migliori per assemblare personalmente lo strumento perfetto. Nasce così Blackie, parto di un musicista pronto a fare l’artigiano pur di raggiungere il suono perfetto.

UNA SIMBIOSI (QUASI) ETERNA

Blackie è una Stratocaster leggera e bilanciata, ha forme sinuose ed un suono inconfondibile che diventa sinonimo di Clapton. Slowhand, come lo chiamano i fan, la utilizza ininterrottamente per quasi vent’anni. Nemmeno il tempo e la normale usura dello strumento sembrano scalfire questa perfetta simbiosi, perché Eric si occupa personalmente di aggiustare la sua Blackie ogni volta che se ne presenti la necessità. Come dirà più volte: «Lei è parte di me!».

LA SEPARAZIONE

Come in tutte le storie d’amore, il tempo fa sentire i propri effetti. A metà degli anni ’80 Blackie inizia a dare segni di cedimento, e i tanti interventi di refret l’hanno resa particolarmente fragile sul manico. La separazione è dolorosa, ma necessaria. Il marchio Fender decide però di costruire una chitarra “a misura di Clapton”. Nasce nel 1987 la Fender Eric Clapton, primo esemplare della collezione Artist Series, che raccoglie le chitarre costruite da Fender seguendo dettami ed esigenze dei più grandi chitarristi del mondo. Slowhand è il primo a vedere il proprio nome stampato sull’iconica chitarra.

IL CUORE DI CLAPTON

Anche non suonando più una nota, Blackie continua a fare la storia. Battuta all’asta nel 2004, è stata venduta per la cifra record di 959.500 dollari: si tratta della chitarra più costosa della storia. I fondi sono stati utilizzati per finanziare il Centro Crossroads di Antigua, fondato dallo stesso Clapton per fornire sostegno ai dipendenti da alcol e droga.

Eric Clapton – Life in 12 Bars, è il documentario evento al cinema il 26, 27 e 28 febbraio. Vieni a scoprire tutte le curiosità su una delle figure iconiche del rock!